I < 3 anidride carbonica

Ricordate Al Gore? Oltre a essere quello preso per il culo ogni 2 episodi di South Park è famoso anche per essere stato il vicepresidente degli Stati Uniti durante l’amministrazione di Bill Clinton. Ultimamente è al centro dell’attenzione per via dell’uscita di un documentario sul “Global Warming“, il riscaldamento della terra causato dall’inquinamento, chiamato “An Inconvenient Truth” (Una Realtà Scomoda) che lo vede in veste di oratore protagonista mentre illustra metodicamente le prove scientifiche e le cause dietro questo fenomeno.

Ora negli USA una organizzazione, chiamata in modo forzatamente neutrale, “Competitive Enterprise Institute ” ha realizzato due spot pubblicitari per contrastare “l’allarmismo ingiustificato” o, come mi piace chiamarla, LA REALTA’ prodotta da questo film.

Ma non si tratta di semplici spot, no. Hanno partorito i due più involontariamente esilaranti della storia della comunicazione, talmente ridicoli che uno è costretto a controllare se siano effettivamente veri e che non si tratti in realtà di una parodia del Saturday Night Live. Ma i video fanno ridere, quindi siamo definitivamente sicuri che non sono di SNL.

Il primo spot si chiama “energy”, e mentre scorrono mielose immagini stock la speaker proclama:

“i carburanti che producono CO2 ci hanno liberato da un mondo di lavori massacranti,
illuminando le nostre vite, permettendoci di produrre e muoverci
le cose che ci servono, le persone che amiamo.
ora qualche politico vuole etichettare l’anidride carbonica come inquinante
immagina se raggiungono il loro scopo, che cosa ne sarà delle nostre vite a quel punto?

Anidride Carbonica: loro lo chiamano inquinamento, noi la chiamiamo vita.”

I copywriter responsabili della campagna devono essere rimasti indecisi fra usare questa o “anidride carbonica: ora cura il cancro” ed hanno scelto quella più ridicola.
Seriamente, sono riusciti a creare una incestuosa unione fra la propaganda da guerra fredda anni ’60 e gli infomercial dei coltelli e del tritatutto sulle reti locali. E’ il tipo di retorica spicciola che provoca erezioni al cadavere di Reagan.

Ma come mai una organizzazione è così disperata da creare della propaganda di questo stampo? Facile intuirlo quando si scopre che dietro la CEI c’è la Exxon, Mobil, Ford, General Motors, Pfizer e il figlio segreto di Bin Laden e Pacciani.

Il documentario deve essere apparso a questa gente come l’armageddon per aver causato una reazione così violenta. Immagino che all’annuncio della produzione sia fuoriuscito da sotto la scrivania dei CEO un dispositivo con un pulsantone rosso che 5 minuti dopo li ha trasferiti tutti in una caverna da villain anni ’60 di James Bond. La conversazione deve essere andata pressapoco così:

Exxon: OMG CIOE’ KI CI PARLA MALE DI NOI????’????
General Motor: AL GOOORE!!!1!!!1
ford: O RLY?
Pfizer: PUTTANA!
Mobil: ke pOi nn e VeRo kE kzo dIcE aL GoRe??”??’? Co2 nn è inKuinAmnto è VITA lol.
*tutti insieme*: PWNED!!1!1

Il secondo spot riesce nella difficile impresa di essere più ridicolo del primo, si chiama “Glaciers” e prova a confutare la realtà scientifica del “global warming” con il riavvolgimento del videoregistratore

(traduzione)

“I ghiacciai della Groenlandia stanno crescendo, non sciogliendosi
La calotta polare sta diventando più spessa, non sottile. Avete visto qualche titolo su questo? perchè stanno cercando si spaventarci?Gli allarmisti del “global warming” dichiarano che i ghiacciai si stanno sciogliendo a causa dell’anidride carbonica prodotta dai carburanti che usiamo. “Costringiamo le persone a risparmiare”, dicono. Ma noi dipendiamo da questi carburanti. Per coltivare il nostro cibo. Per spostare i nosti figli. Per illuminare le nostre vite. E per quanto riguarda l’anidride carbonica, non è smog o fumo, è quello che noi espiriamo e le piante respirano.
Anidride carbonica: loro lo chiamano inquinamento, noi la chiamiamo vita.”

Tutto questo viene dimostrato con un paio di titoli di giornali pseudo scientifici e un video di una lastra di ghiaccio che si stacca che, riavvolgendolo, la fa tornare al suo posto.

Woah. Interessante.

Utilizzando la stessa tecnologia ho anche scoperto che la testa di J.F. Kennedy ha sparato una pallottola nella canna del fucile di Lee Oswald.

Il loro tipo di ragionamento apre inoltre molte nuove prospettive su vari argomenti che credevo avessero una morale certa. Esempio:

Pedofilia: loro la chiamano maltrattamento, noi la chiamiamo potenziamento d’affetto.
Mine antiuomo: loro le chiamano smembra bambini, noi le chiamiamo riconfiguratrici motorie.
Moggi: loro lo chiamano truffatore, noi lo chiamiamo diversamente onesto.

E così via, per l’eternità. E’ quasi più gustoso di usare “siete l’italia che non vuole bene”.
Ma per oggi basta, adesso ho proprio voglia di andare al drugstore sotto casa a vedere se è rimasta ancora qualche lattina di Anidride Carbonica.

Comments are closed.