Odio i nazisti dell’Illinois

Sto per raccontare una storia vera. Si, intendo che mi è capitata sul serio.  Insomma, è vera. Allora, un paio di settimane ero diretto verso Udine per lavoro, all’improvviso ll treno su cui viaggiavo comincia a rallentare in modo brusco fino a fermarsi completamente. Fuori dal finestrino vedo avvicinarsi strane persone vestite in modo ridicolo che parlavano una lingua a me sconosciuta, mentre intorno il paesaggio era piatto e privo di vita.  I passeggeri in preda al panico si stavano dirigendo verso le uscite, mentre io arrivavo alla terribile realizzazione: Il treno si era fermato alla stazione di Brescia.

Brescia non è semplicemente un posto deprimente e inutile. Brescia è il solo luogo al mondo dove se ci fosse una tsunami nessuno si accorgerebbe della differenza.  L’unico motivo dell’esistenza di Brescia è far sembrare il Veneto un bel posto dove vivere.

Quindi potete immaginare che duro colpo sia stato per la stima che da sempre nutro per la città quando mi è stato segnalato nei commenti l’esistenza del blog "Sparkkiorano – DIO ESISTE XKE’ PASSIRANO DOMINA", un sito apparentemente gestito da un "nazista" prepubescente.

Devo ammettere che la prima volta che l’ho visitato ho immediatamente pensato "yawn che palle, un altro fake", si perchè c’è una legione di persone che trova misteriosamente divertente interpretare mentecatti per finta sui blog. Andando però più a fondo si scopre che è tutto tristemente vero, gli amici linkati esistono realmente e hanno tutti una ampia storia di post e commenti, insomma o esistono sul serio oppure un dedicato gruppo di nerd con una scarsa vita sociale e un immotivato senso di superiorità accompagnato da un mediocre senso dell’umorismo ha passato intere giornate a creare il tutto, ma questo tendo ad escluderlo perchè i tizi di Blogdiscount non aggiornano più il loro sito.

Esempio: kutane un suo fidanzato amico ha un blog tutto suo dove tra un "grazie per lo sterminio" e "riapriamo i campi di concentramento" segnala una delle sue canzoni preferite , Purple Weed di Mondo Marcio (hey pure ricopiata da raptxt ) da non perdersi anche il temibile "ghego il pusher di camignone". Non immagino cosa potrebbe succedere se "ghego" e "50 piva" dovessero incontrarsi in una strada buia, potrebbe scoppiare una partita di card del wrestling.

Un’altro motivo che mi ha portato a pensare che fosse falso è l’incredibile trivialità delle sue "passioni" e "hobby", sembra sia il prodotto di quei servizi approssimativi e sensazionalistici che di solito escono da Lucignolo o XL, ma il buco da dove è uscisto questo è particolarmente stretto e umido. Ascolta house? Presente. E’ un gabber? Presente. Fetish omoerotico per Di Canio? Presente. E così via, come un vero e proprio stereotipo vivente. Sembra un profilo dei "ggiovani" disegnato dal tipo di gente che trova "pungenti" le vignette di Forattini sul governo Berlusconi.

"La banalità del male?" La banalità di un coglione.

E non odio i fascisti per partito preso, ognuno è libero di superare la propria invidia del pene come meglio crede sentendosi superiore a chi vuole. Ma è la mia opinione professionale che il problema più pressante nella loro vita sia rispondere ai quiz di Men’s Health risultando il profilo "A". Prendersela con un "fascista" è come insultare un ritardato, non capiscono cosa stai dicendo, ma sono contenti che gli stai rivolgendo la parola.

E chi, se non un ritardato, può essere così orgoglioso di Passirano? Ho pisciato più in alto del palazzo più elevato della città. Ma soprattutto dove cazzo è Passirano? "Passirano in provincia di Brescia" a me suona come "ho l’AIDS ma ho anche un tumore al cervello". 

Qualcuno ora dirà "ma non generalizzare, ci sono anche brave persone a Brescia!!!1!" Ed è per questo che Dio, o George Bush non rammento, ha creato i "danni collaterali". Razionalizzeremo che abbiamo compiuto una giusta azione ad annegare Brescia e provincia di Napalm riflettendo intensamente sui corpi bruciacchiati degli abitanti il gesto che siamo stati costretti a fare per ripulire il mondo, e la nostra coscienza sarà tranquilla come prima.

Oppure voi finocchi fate queste mentre io piscio sui cadaveri in fiamme. (oh, scherzo lulz!)

Ma non finisce qui, "pakkirano" è anche orgoglioso di frequentare l’ "IPSSAR" di Brescia che starebbe per "Istituto Professionale di Stato per i Servizi Alberghieri e della Ristorazione" . In pratica dopo 3 lunghi anni passati ad associare il suono di una mucca al disegno giusto, fare i conti con i regoli e a mettere le giuste posate a tavola conseguirà il diploma di "Tenico dei Servizi della Ristorazione" oppure, come preferisco chiamarlo io "passerà uno straccio dove io piscio o mangio per il resto della sua vita".

Lo so che qualcuno potrebbe pensare "ma ha solo 17 anni, è confuso!!!1", ma per fortuna nessuno di voi scrive per Hatingline, perchè a me non me ne frega un cazzo. Conosco perfettamente la gente che ragiona così.

Hanno pestato in 12 un barbone? "Ma sono solo ragazzi!" Hanno rubato in giro? "Ma sono solo ragazzi!" Spaccano mezza scuola? "Ma sono solo ragazzi!" Poi il giorno che un giornalista di Studio Aperto vi suona alla porta e vi chiede un commento sullo stupro di gruppo commesso dal figlio del vostro vicino risponderete alla domanda "Lei che lo conosceva, com’era di solito?" con "Solo un ragazzo normale, come tanti altri". La vostra apatia è una delle cause di tutto ciò, ma siete troppo stupidi perchè ve ne accorgiate.

Per citare maddox, se i vostri figli sono degli stronzi del genere e quando tornate a casa non li ritrovate così

AVETE FALLITO COME GENITORI.

A parte tutto congratulazioni! "Passirano" (la città intera) ce l’ha fatta, dopo quasi un anno di blog qualcosa è arrivato al primo posto delle cose che mi stanno sul cazzo. Ha superato Gigi D’alessio e "il DormiSveglia Beghelli" un dispositivo che ti sveglia alle 3:48 del mattino con una scossa elettrica e ti sodomizza con una bottiglia di birra rotta. Ora, se in qualche modo, riuscissimo ad unire le 3 cose la mia vita sarebbe perfetta.

Ed è per questo che invece di continuare questo post riassumerò tutto quello che penso della situazione con questa immagine:

Ecco. Credo che la chiamerò "Sala di torture per lavapiatti".

Comments are closed.