Allora ok.

Kim Jong-Il il "caro leader" della Corea del Nord ha finalmente messo in pratica le sue minacce compiendo il primo test nucleare.  Nel mondo, tra le varie reazioni preoccupate e annunci di propositi bellicosi in caso di una escalation c’è stata quella americana, che con il Presidente Bush ha rassicurato l’ONU che non ha nessuna intenzione di attaccare con missili nucleari come risposta ai test, ma ha piuttosto qualcosa di molto più letale in serbo per loro: ha deciso di "esportare la democrazia" in Corea.

Comments are closed.