Generi musicali di cui il mondo può fare a meno

-core

-core tecnicamente non è un genere. E’ semplicemente un suffisso che viene applicato a diversi generi per farli diventare “estremi”, “influenzati dal punk” o “inascoltabili” a seconda di come la si vede. Molti dei più popolari in questo momento sono –core, tipo l’emocore o il metalcore. Come anche tanti  degli idioti che si vestono in modo ridicolo sono -core. Quante tonalità di nero può una persona possedere prima che si fermi e dica “oggi non c’è un funerale”? Ho per caso perso il corso “Hardcore 1” che insegna “il numero di tshirt nere con loghi di band mediocri possedute è direttamente proporzionale al fattore di intimidazione di una persona”? Credo proprio di si. Perché anche con le vostre magliette dei Carcass e Napalm Death attillate indosso fate paura quanto Topo Gigio che cavalca in spalla Hello Spank attraverso un arcobaleno di marzapane.

E paradossalmente la cosa più ridicola non è di certo l’abbigliamento. E’ Il ballo. NON FATELO CRISTO. Non vi mettere a tirare pugni e calci nel vuoto. Sembrate i tossici che ti chiedono “lacinquecentolire” ad ottobre 2006 in metro prima di accasciarsi al suolo in preda all’epilessia.

Gothic Metal

Oh il “Gothic Metal”. Praticamente una interminabile raccolta di poesie lagnose scritte da ragazzine adolescenti depresse perché non “vengono comprese” che cercano di attirare l’attenzione verso loro stesse, tra la noia generale, minacciando suicidi ogni 3 giorni. Scoprire che a nessuno frega un cazzo se schiattano ha l’effetto di renderle più pessimiste e depresse causando purtroppo una pioggia di “poesie” e gif animate sull’inevitabile blog di splinder.

Un tempo scambiate per strada per il cantante dei Cure ora le loro pallide ed emaciate facce riprese a ¾ dall’alto modificate con photoshop affollano più che altro le pagine di MySpace.

Dato che i loro compagni maschi non hanno la minima idea di come soddisfarle sessualmente perché impegnati a rincorrersi vestiti da Ranger con le spade di stagnola tra i parchi vicino a casa, la maggior parte di loro diventa lesbica entro poco tempo dal primo ascolto di un CD degli Evanescence.

Gruppo: Lacuna Coil
Insopportabili dopo poco, preferibili di gran lunga nei momenti senza il parlato e decisamente troppo facili. Sto parlando delle mie ultime 2 ragazze, ma si applica anche ai Lacuna Coil.

EMO

da

Parlare male dell’emo è come sparare sulla croce rossa, ma anche se non sono un militare israeliano io lo faccio lo stesso. L’emo fa schifo. Ecco fatto. Ora potete tornare ad ascoltare i vostri cd di merda pensando di essere superiori perché “non ascolto EMO LOL”. Purtroppo ormai è così. Un paio di anni fa la colpa dell’Emo era di essere inascoltabile, ora la sua colpa maggiore è di validare altri generi musicali del cazzo solo perché “non sono emo”. Che filosofia geniale. “Niente di quello che faccio fa schifo perché c’è qualcosa di ancora più schifoso in giro”. E se questo può spiegare la vita sessuale di Ceccherini di certo non spiega perché la gente ascolta i The Killers.

Gruppo: My Chemical Romance

da

I My Chemical Romance sono i discendenti degli Smashing Pumpkins. Nel senso che sono un pessimo gruppo che grazie al fatto di non essere troppo noto può essere usato dalle persone priva di personalità come piedistallo sui cui fissare il loro anticonformismo farlocco. O almeno finchè la moda musicale che cavalcano finisce di essere popolare. A quel punto possono negare di averli  mai ascoltati. Esattamente come gli Smashing Pumpkins. E la somiglianza non si ferma a questo. il cantante dei My Chemical Romance sembra il figlio di Billy Corgan. Anzi, diciamo che Billy Corgan si è accoppiato con un cancello arrugginito, ma il cancello aveva bevuto troppo e alla fine ha rifiutato allora Billy Corgan ha aspettato il cancello in un vicolo buio, gli ha dato un colpo in testa e privo di conoscenza lo ha stuprato. Ecco quindi il concepimento dei MCR.

Prog-Rock

Ti senti escluso dai tuoi amici che ti trattano con condiscendenza poiché ascolti solo “il liga” e “il blasco” ? Niente paura, basta acquistare un cd di un qualsiasi gruppo Prog-Rock e 38 minuti e 2 tracce dopo potrai fare lo snob maneggiando il tuo mastodontico pene musicale. Se infatti gli spammer su internet bombardano le mail di prodotti per aumentare le dimensioni del Magic Stick l’industria musicale mette a disposizione agli insicuri dei propri mezzi i cd dei Dream Theater, Tool e Mars Volta. E’ facile e indolore, per capire come funziona basta osservare persone che fino a pochi instanti prima  non avrebbero saputo distinguere basso da chitarra dibattere animamene di cambio di accordi, musica politonale e rapporto misura-tempo. E capisci da questi dettagli che la musica che ascolti è eccitante quando ne riesci a parlare solo in termini da Fantacalcio.

Indietronica

Ci hanno provato per anni. Hanno tentato in tutti modi. E alla fine ce l’hanno fatta. Sono riusciti a far diventare la musica elettronica più nerd di quanto già fosse. Chi può volere una cosa del genere? Unire IDM ed INDIE è come vedere la famosa foto del bombardamento in Vietnam ed esclamare insoddisfatti “mmh SERVONO PIU’ BAMBINI SPELLATI VIVI DAL NAPALM”. E’ inconcepibile, l’unica cosa che si capisce chiaramente sono i motivi di persone che non perdevano occasione – fino a 5 minuti  prima – di ricordare quanto detestassero “la musica creata con il computer” favorendo “quella suonata con gli strumenti –- veri!” – di saltare sul carrio modaiolo dell’elettronica.
E l’indietronica è piena dei messaggi tanto apprezzati dai fighetti che l’ascoltano: numeroi riferimenti ai computer e videogiochi degli anni ’80, alla pop culture degli anni ’80 e all’ultima ragazza che hanno baciato – esattamente negli anni ‘80. E’ davvero inspiegabile che si sforzino così tanto a comporre dei testi: sfornate delle basi strumentali e poi stampate sui biglietti “le ragazze non posso entrare” e nessuno noterà la differenza.

da
Gli Amari danno un cattivo nome alla musica oltre che all’eterosessualità.

Gruppo: Amari
Molti sono convinti che sia possibile sincronizzare Dark Side of The Moon con “Il Mago di OZ”, ci sono diversi video che dimostrerebbero una particolare affinità tra le immagini sullo schermo e il significato delle parole nel cantato. Per esempio il rumore del registratore in “money” combacia con quello sullo schermo. Ora io non posso confermare tutto questo, ma ammetto che faccio la stessa cosa con il cd degli Amari. Cerco sempre di combaciarlo con la fiction sul Grande Torino, o il documentario sui Lynyrd Skynyrd ed Aalyiah. E se mi concentro e chiudo gii occhi riesco chiaramente a vedere tutti i membri degli Amari al loro posto. E a quel punto la musica mi avvolge in un significato più profondo e mi sento un tutt’uno con ogni essere vivente del cosmo.

La maggior parte delle persone che ascolta gli Amari si vergogna di farlo. Se glielo chiedi rispondono subito sulla difensiva tipo “ma dai sono bravi e in italia nessuno fa musica del genere”. E tu gli avevi solo chiesto “la copertina è gialla?”. Sanno già che fanno schifo e si vergognano di ammettere che per qualche strano motivo sul loro iPod hanno il loro album. Quindi la situazione ideale di un loro fan è non essere scoperto, coltivando la loro segreta passione chiusi dentro un armadio.
Gli Amari sono in pratica un sabato sera da solo senza i tuoi amici in un locale nuovo dove non ti conosce nessuno e, dato che le migliori non ti filano, ci provi con la tipa grassoccia che sta da sola, lei ci sta e mentre stai venendo ti appare improvvisamente l’immagine di tua madre in testa e disgustato allora capisci che hai sbagliato e ti ripeti che non lo farai mai più ma dentro di te lo sai che in tempi disperati ci riproverai di nuovo.

Punk

SKA

“Questa è la prova che Dio esiste”, è un clichè, piuttosto abusato, utilizzato quando qualcosa di raro ed inaspettatamente positivo accade nella vita di una persona. Lo ska è la prova che dio esiste. E mi odia. E’ come se Dio un giorno si fosse svegliato ed avesse detto “Sai una cosa? Vaffanculo Bucknasty!” e battendo due volte le mani decise di plasmare lo stesso giro di basso da 3 accordi, i 15 milioni di gruppi privi di qualsiasi talento che lo usano per scrivere la stessa canzone da 30 anni e l’oceano di boriosi ragazzini bianchi borghesi con dreadlocks oleosi non lavati da 6 mesi che non smettono di ripetere quanto sono oppressi “dal fottuto sistema” che stanno dietro a questa merda. Touchè Dio, touchè.

da

I musicisti e i fan dello SKA svolgono un ottimo lavoro scegliendo problemi in cui tutte le persone ragionevoli si trovano d’accordo e riuscendo ad alienarle completamente  causando la risoluzione del nulla.
Come per la questione dello sfruttamento degli animali per motivi scientifici. “No cioè… la vivisezione è brutta, gli animali usati per testare i cosmetici… soffrono… è brutta… la… sofferenza, per quello non uso quel prodotto”.

Oh come sei razionale e crudele! Sono sicuro che i produttori che subiscono i vostri boicotti sono distrutti e pentiti dal fatto che te e i tuoi 13 amici del forum “Ska Against Fascism” non fate parte delle “pecore consumistiche”. Più o meno come quando un rettore di una università ti vede accasciato su una parete della metropolitana, e alza i pugni al cielo maledicendo il destino perché hai buttato via le tue potenzialità di diventare il lavacessi che non riesce ad assumere al suo ateneo. No, seriamente, credere di risolvere una cosa evitandola è stato dimostrato più e più volte che porta al successo. Per esempio la Svizzera essendo neutrale ha evitato molte guerre. Tipo quella tra i Power Rangers e I Cavalieri Dello Zodiaco nella mia cameretta nell’estate del ’91.

E i “brillanti” che rispondono "beh ascolto tutto tranne il country" quando gli si chiede cosa caricano nel loro sopravvalutato mp3 player dovrebbero essere impalati, almeno il country ci ha donato Johnny Cash, lo SKA solo canne rollate male e vagine infestate dall’epatite b.

Gruppo: SKA-P
Non contenti di partire con l’handicap psicofisico di essere spagnoli e di possedere il nome più stupido della storia della musica i membri degli SKA-P decidono di combattere tramite le proprie canzoni “il razzismo”. “il fascismo” e di promuovere i diritti degli animali. Regalando così a milioni di confusi ragazzini, semplicistiche citazioni da ricopiare sulla Smemoranda. Perchè niente mi dice “CONTROCULTURA!” e “BATTAGLIA AL SISTEMA!” che un branco di cazzoni con la cresta firmati dalla nota etichetta di rivoluzionari/terroristi SONY-BMG.

Comments are closed.