E poi c’è la marmotta albanese che ti scheggia la cioccolata

Stavo leggendo un editoriale di Giordano dove, con una prosa esilarante, cerca di giustificare i sindaci leghisti. Non capisco perchè qualcuno si sia lamentato del fatto che è stato messo a capo del principale quotidiano di destra, così come il libri da cui è tratto un film sono sempre meglio della trasposizione cinematografica, così leggere Studio Aperto/Lucignolo è molto meglio che vederlo.

“La paura è una persiana scheggiata, una vicina che ti dice: «Stanotte li ho visti, stavano cercando di scavalcare». La paura è l’allarme che suona, è alzarsi nel cuore della notte e controllare finestra per finestra, con i bimbi che ti guardano un po’ così. «Che succede papà?». La paura è rispondere «niente», cercando di non riempire quel niente di terrore.”

Mi piace che ne parla come se fosse la cosa più profonda che abbia mai detto nella sua vita ma, per essere completamente onesti con noi stessi, probabilmente lo è.

Comments are closed.