Lavoro in un’agenzia di pubblicità!

Hey, piccola non ci siamo già visti? Tieni il mio biglietto da visita, è plastificato. C’è scritto Associate Director Digital Marketing Advertising and Brand Managment. Attaccalo vicino alla tua laurea in filosofia.

Ho 38 anni e sono ancora nel mezzo del cammin della mia mission.

Le vedi tutte quelle sigle prima e dopo a pubblicitario? Ha ha, no non significano un cazzo. Servono ad aggiungere 10 cm al mio pene. Ciascuna di loro.

Vuoi qualcosa da bere? Tratterò con condiscendenza chiunque ci servirà stasera così capiranno che sono superiore a loro nella vita. I baristi saranno tutti “capo” e le cameriere “bella”. “Hey capo fammi un altro vodka redbull, SUBITO!”

Ho una montagna di aneddoti sgradevoli e vuoti come la mia anima – che nella mia mente mi fanno sentire super cool – che ti racconterò, poichè l’unico che ha qualcosa di interessante da dire  in un raggio di 8943 km  sono io.

Perchè io ho fatto esperienze, ho studiato allo IED.

Le donne si bagnano quando sentono che cosa faccio durante il mio lavoro.Ti ho detto di quella volta a Cannes con le 2 PR di Orèal? Allora, c’è sta tipa che fa tutta l’indifferente con una mini da sogno – quanti anni avrà avuto? 22 o 23 – mi avvicino entrando nel suo spazio privato e lei mi fa un sorriso tirato. Mi allungo verso il suo orecchio e invito lei e la sua amica a spennellare l’arrosto nella mia camera. Questa ricompone la bocca come prima e si allontana con l’altra tizia. Dopo una decina di minuti tornano abbracciate una al fianco dell’altra e mi danno un biglietto che dice – e giuro che è andata così, puoi chiederlo a tutti i miei amici, TUTTI, no sul serio, chiediglielo pure – “E’ stata avvisata la security del suo comportamento osceno e fuoriluogo, presto la scorteranno fuori di qui dove verrà denunciato per molestie” Puoi chiederlo a tutti, giuro!

Lo sai quante persone lavorano grazie a me? Quei froci in account sarebbero ancora a farsi le seghe in cerchio nel sottoscala se non fosse per le mie idee. Sono il punto di inizio e di arrivo della catena alimentare dei creativi. Anzi, a pensarci meglio, sono la collana di diamanti, stronzi. Oh, e per I “froci” di prima, non voleva essere un commento omofobo. Amo i miei designer e i loro iMac.

Oooh cazzo domino a Yoga: quando mi alzo faccio Yoga, quando ho una pausa faccio Yoga, prima di dormire faccio yoga. Se lo yoga fosse una ideologia autoritaria, avrei già invaso la Polonia grazie alla mia asana della mezza luna. YOOOGAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAAA! Ma anche il Tai-chi è ok.

E’ un lavoro a tempo pieno pretendere che quello che faccio sia difficile e non stia sprecando la parte più interessante della mia esistenza in un impiego senza senso. Tipo l’altro giorno è arrivato il CEO di un’azienda di moto in una grave situazione finanziaria, quasi di fallimento – fabbriche chiuse, famiglie in cassaintegrazione, mercato unresponding a tutti i level, cose così – che si è rivolto alla mia agenzia per rilanciare il suo potenziale di success. Allora ho preso una redbull, per fargli vedere quanto siamo informali e hip, l’ho portato al tavolo da biliardo nella sala Mind Bending & Free Happiness, gli ho messo una mano sulla spalla e gli ho detto “Amico, te lo dico francamente, la situazione è brutta: la tua azienda ha bisogno di un blog e di aprire un canale su youtube – ORA” e lui ha capito e mi ha pianto sulla spalla e abbiamo fatto anche delle serate electro con l’open bar e una serie di viral video con un tizio vestito da coniglio che parla al contrario e l’azienda ora è fallita e tutti sono senza lavoro, ma abbiamo vinto 3 premi e Cannes. Tre.

Ma non penso solo al denaro come quei gretti superficiali a Pr & Marketing, c’è una netta differenza fra noi e loro. Spendo ogni mia ora lavorativa incrementando il fatturato di aziende che costringono a sgobbare 18 ore al giorno bambini di 9 anni, ma poi dedico il 4% del mio tempo a campagne no-profit e mi sento bene con me stesso. Ho monetizzato quelle troie dell’Unicef senza acqua in Poveribimbinegristan per tutto il giorno, il mese scorso. Boom!

Dov’è la mia 6° vodka redbull?

No, la religione organizzata è obsolete. Sto pensando di diventare buddhista, ho già schedulato i miei impegni per dare spazio alla mia spiritualità. Ho prenotato un viaggio in India. E subito dopo mi sono depilato le palle, no prova a sentirle. Profumano di olio alle mandorle, dopobarba Denim e vittoria. Ho 3 amici negri (compreso Magdi Allam).

Non devi dare alle persone quello che vogliono, ma quello che non sanno di volere!

E poi scopatele. Controlla, c’è scritto su Sun Tzu, il libro dei cinque anelli e tutte quelle altre stronzate da cagariso che ho dovuto leggere ricontestualizzate alla mia professione. Perchè creare jingle per vendere il pane a fette del Mulino Bianco è un po’ come il bushido assassino dei samurai nel Giappone feudale o la filosofia di strateghi militari cinesi vissuti 10.000 anni fa che razionalizzavano la crudeltà ed il pragmatismo freddo ed insensato della guerra.

Sì, mi piace prendere cose che hanno un’anima ed una tradizione positiva, portarle fuori al sushi, farle bere troppo e poi stuprarle in un orecchio mentre impedisco loro di urlare con una mano sopra la bocca. Finchè ogni cosa sarà bianca e stupida e banale.

Ma sai cosa, insipida ragazzina affascinata dall’aura di potere e stronzate che emano, tramite cui finirai schienata sulla mia BMW Z3 , nonostante io sia il fottuto Elvis Presley dei brieffatori sento che il mondo dell’advertising mi sta stretto. Forse non lo sai, ma ho iniziato 38 sceneggiature, 13 romanzi e 23 storie brevi, tutte basate su American Psycho di Ellis, che non terminerò mai e che userò per darmi un tono da scrittore impegnato – che con rammarico – si mantiene tramite lo sporco lavoro del venditore di acqua zuccherata scura e dentifrici. Non mi sento apprezzato per quello che valgo veramente :-(

Ora succhiami il cazzo.

Sent from my BlackBerry® wireless device

Comments are closed.