Fix it again tony

13:47 – Fiumicino, Terminale C
È interessante vedere i piloti Alitalia scaccolarsi solo qualche metro davanti a me. Nelle loro dita c’è tutta l’incertezza di questi giorni, o forse sono solo croste rapprese.

La situazione è realmente critica comunque, e sarei veramente ingiusto ed egoista a prendermi qualche merito, dato il lavoro compiuto in questi anni da decine di persone in questo senso, ma con questo volo British Airways che fa scalo a Londra sono felice di non aver mai dato un centesimo a questi figli di puttana fino alla loro morte accertata. Certo il mio contributo è irrisorio rispetto alle varie amministrazioni e governi che si sono succeduti negli anni, ma è stato un lavoro di squadra, ed io ho sempre svolto diligentemente il mio ruolo nel team. Vero coach? Milano – Roma? AirOne! Roma – Parigi? Air France! O EasyJet! Hut, Hut, hut!

E le carogne corrotte che parlano di “italianità” da salvaguardare meritano solo la panchina, perché l’unica cosa italiana in sta storia è la non volontà di lasciar crepare con dignità una cosa che è giá morta tempo fa e non si vuole accettare come fatto biologico. Portate pure le vostre bottiglie di acqua al Duomo, io prendo delle scrambled eggs con bacon, grazie.

Comments are closed.