Cose che ci rendono org—

“In 12 mesi e’ diminuito del 40% il tasso di assenteismo dei pubblici dipendenti. In valore assoluto sono aumentate le giornate lavorate di 14 milioni, pari a 60/70 mila dipendenti in piu’ durante l’anno”.
Lo ha dichiarato il ministro della Pubblica Amministrazione e Innovazione, Renato Brunetta, dal palco di Cortina InConTra.

Avete visto i recenti risultati dell’assenteismo nella pubblica amministrazione? Fantastici. Incredibili. Dimostra ancora una volta ciò che possiamo intravedere nel limpido orizzonte nazionale, quando gli italiani mettono da parte le differenze politiche unendosi sotto un’unica bandiera, quella del tricolore invece di quella dei partiti,e lasciano che un brontolorso applichi misure sempre più autoritarie, restrittive e minacciose — finché la paura delle conseguenze di ciò che ti potrebbe accadere supera ciò che quotidianamente subisci — e tutti i tuoi colleghi di lavoro diventano possibili “collaboratori”, pronti a riportare i tuoi terribili crimini e tradimenti stile — diciamo, Mosca, circa 1957? — allora possiamo raggiungere tutti gli obiettivi a cui veniamo costretti con la forza!

Perchè se c’è una cosa che richiede efficienza è lo spaventare a morte un calabrese coi baffi che deve mettere un timbro su un foglio col mio nome, fotocopiato da una bergamasca in menopausa dalla foto di Pertini appesa al muro dell’ufficio, quando il 98% del suo lavoro potrebbe essere svolto dal telefono che ho in tasca in questo momento. Prossimamente: ristabiliamo la tratta Berlino – New York via dirigibile che esplode bruciando tutti i passeggeri prima di atterrare e aumentiamo i fondi per la ricerca per trasformare il piombo in oro.

Ah, le meravigliose possibilità date dalla frenologia.

Comments are closed.